Potreste avere la necessità, come è successo al sottoscritto, di visualizzare i file e cartelle nascoste nelle fineste di Finder, per esempio per visualizzare la cartella Library presente nella vostra cartella utente.

Esistono vari software di terze parti che vi permettono di fare la stessa operazione, ma qui ci limitiamo a farlo tramite quanto ci fornisce il nostro sistema operativo.

  1. Lanciate l'applicazione Terminale (Cmd + Spazio per attivare Spotlight ed iniziate a digitare terminale fino a quando lo vedrete apparire nella lista e selezionatelo).
  2. Incollate il seguente comando

    defaults write com.apple.finder AppleShowAllFiles true; killall Finder

    e premete Return.

Dopo qualche secondo dovreste visualizzare tutti i file e le cartelle nascoste in tutte le finestre di Finder. Le icone degli elementi nascosti appaiono in Finder con un colore semi-trasparente.

Per riportare il sistema al suo stato iniziale (file e cartelle nascoste NON visibili) è sufficiente lanciare il comando al passo 2. cambiando il valore true con false:

defaults write com.apple.finder AppleShowAllFiles false; killall Finder

777

Se hai iniziato a leggere questo post pensando che verranno descritte le teorie esoteriche più strane di numerologia o cabalistica, direi che sei ampiamente fuori strada. Quindi un saluto e arrivederci.
La storia del 777 è molto più leggera e nasce come conseguenza di una richiesta avvenuta oggi da un caro amico fotografo e video maker: Andrea Molinari.
Correva l'anno del Signore 2007... era luglio, il settimo mese dell'anno solare... ed era il giorno 7... da cui 777 ed per il sottoscritto era giunto il tempo di andare all'altare e convolare a giuste nozze. Una giornata indimenticabile passata con persone speciali. Vorrei descriverla nel modo giusto facendovi provare tutto il turbine di emozioni che ho vissuto quel giorno, ma, per mia incapacità narrativa, non sono all'altezza del compito e quindi mi affido alle immagini; alle magnifiche immagini scattate da Andrea e che potete vedere cliccando sull'immagine qui sotto.

 

Il 9 giugno alla festa dell'asilo nido un gruppo di volonterosi genitori ha deciso di inscenare in stile silhouette la fiaba di Michael Grejniec: "Io mi mangio la luna".

Il gruppo, formato da 2 mamme e 5 papà, carico di tantissime idee e di buona volontà ha prodotto uno spettacolo divertente che rimarrà (N.d.A. almeno spero) nei cuori e nella memoria di tanti bambini, genitori, nonni e amici intervenuti alla festa.

Lo spettacolo è stato il risultato di tre intense giornate in cui i genitori-produttori-esecutori-attori hanno dato il massimo, costruendo, tagliando, pensando, provando e riprovando.

Un post nel mio blog risulta d'obbligo dopo tutto l'impegno che abbiamo messo in questo progetto: "Bravi genitori".

Se altri genitori, educatrici o maestre, sparsi in ogni angolo d'Italia, guardando questo video veniste presi dalla voglia di portare avanti un progetto simile, allora scrivetemi. Sarà ben lieto di condividere con voi la nostra esperienza.

Apache e PHP sono già disponibili in OS X 10.7 Lion e nel mio sistema sono rispettivamente le versioni 5.3.8 e 2.2.21. Questi software Open Source sono due dei pezzi dello stack "AMP" (A Apache - M MySQL - P PHP), di cui MySQL è la terza ed ultima parte.

Mac OS X... in a Window

Mac OS X... in a Window (Photo credit: Denis Cappellin)

Ci sono altri modi per gli utenti Mac di installare un pacchetto AMP preconfigurato tra cui MAMPDAMPXAMPP and BitNami. Queste pacchetti utilizzano file binari separati che non vanno ad impattare direttamente su OS X in modo da evitare conflitti e la loro disinstallazione risulta di fatto essere più semplice.

Tuttavia potrebbe essere necessaria la configurazione di alcune porte e questo potrebbe non essere sempre propriamente immediato.

Questa guida non si focalizza sull'utilizzo di software AMP di terze parti, ma utilizza componenti installati nativamente ad eccezione di MySQL che necessita di una installazione separata. 

Utilizzare Apache, MySQL e PHP in modo nativo non è particolarmente complesso e seguendo questa guida dovreste avere un sistema configurato correttamente in poco tempo.

In questa guida utilizzeremo comandi tramite riga di comando e la modifica di alcuni file verrà fatta utilizzando BBEdit, tuttavia un qualsiasi editor di testi, anche gratuito, è più che sufficiente.
David A. Patterson

Image via Wikipedia

The war against cancer is increasingly moving into cyberspace. Computer scientists may have the best skills to fight cancer in the next decade -- and they should be signing up in droves.

There's a great article in the New York Times today by former ACM President David Patterson calling for computer scientists to join the fight against cancer.
Alan Turing

Image via Wikipedia

La Warner Bros produrrà un film biografico ispirato alla vita del matematico, logico e crittoanalista  inglese che potrebbe essere interpretato da Leonardo DiCaprio... La Warner Bros si sarebbe assicurata grazie a un accordo da svariati milioni di dollari, la sceneggiatura d'esordio di Graham Moore The Imitation Game, incentrata sulla figura del matematico inglese Alan Turing. Trattandosi di una sceneggiatura realizzata in maniera indipendente da un autentico esordiente, viene lecito domandarsi come mai una major come la Warner abbia deciso di spendere milioni di dollari per blindare la proprietà intellettuale andando a battere le offerte delle etichette indie. La risposta è semplice: Leonardo DiCaprio pare molto interessato ad interpretare il ruolo di Turing. Inoltre, Ron Howard, che ha già dedicato una sua fortunata pellicola, A Beautiful Mind, alla vita del celebre matematico John Forbes Nash, sarebbe intenzionato a dirigere il film.

Via BadTaste

Dennis Ritchie

Image by hyoga via Flickr

Computer scientist Dennis Ritchie is reported to have died at his home this past weekend, after a long battle against an unspecified illness. No further details are available at the time of this blog post.

He was the designer and original developer of the C programming language, and a central figure in the development of Unix. He spent much of his career at Bell Labs. He was awarded the Turing Award in 1983, and the National Medal of Technology in 1999.

Via Boing Boing.


This snippet replaces all three different version strings in a file called verid.h using regular expressions with the value of properties $(Major), %(Minor), $(SP) and $(Build) when the property $(Label) has value true. To run this project you need MSBuild and the open source tasks library for MSBuild by tigris.org.

Chiesa vecchia


Finalmente è arrivato l'Autunno... o peccato è arrivato l'Autunno. Dipende dai punti di vista. Il passaggio dalla stagione calda a questa decisamente più freschetta prevede un leggero cambio nel vestiario che utilizzo per andare in bicicletta. Ormai maglia manica corta Traguardo Volante MEM (made in Italy), maglia a rete Briko, calze estive Traguardo Volante, manicotti in Super Roubaix Traguardo Volante MEM sono tranquillamente al calduccio a riposo nell'armadio.

Con gli 8/10° di questa mattina la mia nuovo look da ciclista prevede:
  • Maglia felpata manica lunga con zip lunga Traguardo Volante MEM
  • Maglia a rete con manica lunga Brynje
  • Gilet Traguardo Volante Nalini ZeroWind
  • Ginocchiere in Super Roubaix Traguardo Volante MEM
  • Calze invernali Traguardo Volante 
  • Bandana in cotone sotto il casco
Per ora sto ancora utilizzando i calzoncini in lycra con le bretelle Traguardo Volante MEM ed i guanti in lycra Briko ... sto facendo qualche pensierino sui guanti, perché in effetti le mani si raffreddano abbastanza. Se qualcuno ha consigli, commenti tranquillamente. Vediamo come proseguono i prossimi giorni.
Steve Jobs Tribute Haiku



Steve Jobs.
1955 - 2011



Apple has lost a visionary and creative genius, and the world has lost an amazing human being. Those of us who have been fortunate enough to know and work with Steve have lost a dear friend and an inspiring mentor. Steve leaves behind a company that only he could have built, and his spirit will forever be the foundation of Apple.

Via Apple.

Anche quest'anno si è tenuta la maratona fotografica FNAC. E come da tre anni a questa parte il sottoscritto con la famiglia era presente all'evento. Giornata soleggiata e abbastanza calda che ci ha portato a girovagare per le vie del centro alla ricerca degli scatti da consegnare all'appuntamento delle ore 15 presso il Forum FNAC . La giornata come da rito prevede lunga trafila per avere i pass, colazione a suon di brioche e caffè, lettura del giornale l'Arena, brainstorming sui temi della maratona e infine girovagare totalmente random ammirando luoghi nascosti delle città di Verona alla ricerca dei soggetti da immortalare. Per dovere di cronaca i tre - gli anni passati erano due - temi della maratona erano:

  1. Passione italiana
  2. What's strange
  3. Social Patchwork
Se pedali per le strade del territorio veronese, puoi facilmente riconoscere la nostra maglia: metà nera, metà bianca con una sottile riga arancione a separarle... È la divisa di TRAGUARDO VOLANTE: inconfondibile!

Inizia così la pagina di apertura del sito traguardovolante.com, sito di cui ho creato grafica, realizzazione e che aggiorno quando necessario su indicazione di Paolo e Fabrizio. Riporto questa notizia non solo per la costruzione del sito in sé, ma soprattutto perché da quando si è risvegliata la sopita passione per la bicicletta - nel mio caso una MTB Carraro 455, un po' vecchiotta, ma ancora in ottimo stato e perfettamente funzionante - ho trovato in Traguardo Volante il luogo giusto dove professionalità, cordialità e qualità trovano risposta a tutte le necessità del ciclista dall'amatore al più esigente professionista. Se la parola bicicletta fa parte del vostro vocabolario vi invito sia a visitare il loro sito, ma soprattutto il loro negozio .

Here is a snippet you can use to set a DOS variable with current date following the standard ISO 8601.

The code works if and only if your PCis using English(United States) date format (i.e. "Web 05/11/2011"). If your PC is using English(United Kingdom) date format just replace %%B in the first and third rows with %%A.



Lo abbiamo visto in versione Emirates ed ora lo vediamo in versione LEGO. L'Airbus A380 è l'aereo dei record. In tutti i campi. Questo infatti è l'aereo più grande realizzato con mattoncini LEGO.
Costruito in scala 1:25 misura 290 cm di lunghezza, 320 cm di apertura alare, è alto 97 cm e pesa circa 100 kg x 75,000 pezzi. Sono stati usati mattoncini LEGO di 8 colori diversi.
Per la realizzazione ci sono volute 600 ore e l'intero team di Legoland.

Via Gizmodo

Ai tempi delle scuole superiori mi ricordo c'era un gioco abbastanza diffuso nella mia classe. Non so esattamente il suo vero nome e forse non lo ha nemmeno e quindi lo chiamerò genericamente Quadrato 10x10. Se qualcuno conosce il suo nome e la sua formulazione originale, me la comunichi. Mi farebbe molto piacere saperlo.

Vediamo di descrivere le semplici regole del gioco.

Il tabellone di gioco è una matrice (o tabella) 10 x 10, quindi 10 righe e 10 colonne (vedi Figura 1).
Quadrato10x10_Figura1.png
Figura 1 - Il tabellone di gioco

Per "vincere" si devono riempire tutte le caselle (o celle) con i numeri dall'1 al 100, senza ripetizioni, seguendo queste tre regole:

  1. I numeri devono essere inseriti in ordine crescente partendo dall'1 (quindi 1, 2, 3, ..., 100 - No 1, 3 , 10, ...).
  2. Sia n il numero corrente. Il numero n+1 se inserito in verticale o in orizzontale rispetto al numero n va distanziato di 2 caselle (Vedi Figura 2).
  3. Il numero n+1 se inserito in obliquo rispetto al numero n va distanziato di 1 casella (Vedi Figura 2).
Quadrato10x10_Figura2.png
Figura 2 - Movimenti

Per iniziare si può scegliere una cella qualsiasi.

Mi ricordo che i miei compagni per anni hanno cercato invano una soluzione, riempiendo pagine e pagine. Qualcuno si era avvicinato al numero 100, ma nessuno mai aveva trovato una soluzione. Come in ogni buona storia si vociferava che un amico di un amico avesse trovato la soluzione, ma nessuno mai l'aveva vista. Ad un certo punto incuriosito mi sono cimentato anch'io nel gioco e dopo averlo provato senza cognizione di causa per qualche volta senza ovviamente successo, ho deciso di affrontarlo in maniera più articolata.

Il primo approccio è stato quello di creare un algoritmo che in gergo informatico viene chiamato a "forza bruta" (anche noto come ricerca esaustiva della soluzione). Ho scritto un programmino in C che "spazzolava" tutte le possibili combinazioni possibili fino a trovarne una che completasse tutta la matrice. A quei tempi ero ancora uno studente della scuola superiore, quindi non avevo background teorico per capire che un simile metodo difficilmente poteva avere successo, visto che nella peggiore delle ipotesi avrei potuto calcolare 100! (100 fattoriale) permutazioni.

100! = 100 x 99 x 98 x ...x 3 x 2 x 1 =
3326215443944152681699238856266700490715968264381621
46859296389521759999322991560894146397615651828625369
7928222375251185210916864000000000000000000000000

Direi un numero considerevole!

Dopo un giorno di elaborazione il mio PC, a quel tempo un CompaQ con processore Intel Pentium 100 MHz, non aveva trovato assolutamente nulla. E il mio sesto senso mi diceva che la soluzione era molto lontana. Purtroppo non ho più quel programma in C, ma cercherò di riscriverlo.

Serviva un approccio più ragionato per risolvere il problema. - A quei tempi ero un "newbie" dell'informatica e quindi non conoscevo particolari tecniche se non l'utilizzo di procedure ricorsive, che avevo già ampiamente utilizzato nel mio primo programma. Dovevo cercare un metodo che mi permettesse di risolvere il macro-problema risolvendo delle sue versioni più piccole. Quello che oggi viene chiamato un approccio Divide-et-Impera. Come potevo risolvere una matrice 10x10 in pezzi più piccoli? Ovviamanete dividendola in 4 sotto-matrici 5x5. Mi era venuto un lampo di genio. Potevo cercare di completare le 4 sotto-matrici 5x5 e quindi riempire tutta la matrice originale 10x10. L'idea era partire dalla matrice A, completarla, saltare nella sotto-matrice B, completarla, saltare nella sotto-matrice C, completarla ed infine saltare nell'ultima sotto-matrice D e completarla (vedi Figura 3). Ed a questo punto avrei risolto il problema iniziale. 
Quadrato10x10_Figura3.png
Figura 3 - Suddivisione del problema principale in 4 sotto-matrici 5x5

Ho modificato il mio programmino in C per fare un calcolo con matrici 5x5 et voilà applicato 4 volte mi ha completato le 4 sotto-matrici risolvendo il problema che aveva assillato i miei compagni, il tutto spendendo qualche giornata di programmazione e un po' di sano brain storming.

Riporto per completezza la soluzione (Figura 4) trovata a quel tempo.
Quadrato10x10_Figura4.png
Figura 4 - Soluzione

Per chi si vuole cimentare sarebbe interessante trovare altre soluzioni, magari con altri metodi di risoluzione. Vedere quante sono le permutazioni possibili. Trovare il numero delle soluzioni possibili. Potrebbe essere interessante anche una formulazione più matematica del problema.

Allegati


Aggiornamento del 10 marzo 2013
Pubblico di seguito la soluzione 12x12 condivisa gentilmente da Matteo Benedusi.
Quadrato12x12.png
Figura 5 - Soluzione 12x12 di Matteo Benedusi


A favicon (short for favorites icon), also known as a shortcut icon, website icon, URL icon, or bookmark icon is a 16×16 or 32×32 pixel square icon associated with a particular website or webpage. The interesting bit here is the apple-touch-icon which is used if you save a bookmark to your home screen on an apple touch device such as an iPad or iPhone. Interestingly enough, android also supports its usage. The apple-touch-icon default size is 57px by 57px. As the comment says, if your icons are in the root of your domain, these links aren't required.

L'immagine collega l'antico porfido della città con un modo nuovo di visitare Verona, colmando così distanze umanamente impensabili tra satellite e suolo.



Third place "Maratona fotografica FNAC 2010" with theme "10 metri sopra la mia città".

If you like this photo Vote me www2.fnac.it/Magazine/Minisite/Maratona-Fotografica/veron... (before 16 December 2010)

Primo giorno a San Francisco. Dopo 12 ore di volo sono finalmente arrivato. Fausto - il mio collega capo - è venuto a recuperarmi all'aeroporto e mi portato alla house boat che abbiamo preso in affitto per il mese di dicembre. Dopo aver scaricato i bagagli siamo partiti alla volta di San Francisco, però prima abbiamo fatto una tappa ed ecco che è nata questa foto. :)

Golden Gate Bridge, inserito originariamente da Denis Cappellin.

Se volete vedere altre foto, vi invito a visitare il mio set California su Flickr.

Me on Flickr

Me on Delicious

Ads